CHI SIAMOSOSTIENI APPASSIONATA5 X MILLEARCHIVIO STAGIONIRASSEGNE STAMPACONTATTI e NEWSLETTER
Quartetto F.A.T.A.
Quartetto F.A.T.A.

"Étude FATAstique"
Creazioni fantastiche del Quartetto F.A.T.A.

lunedì 09 marzo 2020 - ore 21

Teatro Lauro Rossi Macerata

Lucia Paccamiccio
flauto

Marta Montanari
flauto

Alessandra Petrini
flauto

Elisa Ercoli
flauto

Photo © Antonio Miucci

Arrangiamenti di EllePi79. Regia di Giorgio Degasperi.

Richard Strauss (1864 - 1949)
“Also sprach Zarathustra”

Ryūichi Sakamoto (1952 - )
“Forbidden Colors“

Satoshi Yagisawa (1975 - )
“Fioritura” - “Coloratura”

Fabrizio De Rossi Re (1960 - )
“Four witches in San Diego”

Ludwig van Beethoven (1770 - 1827), Kazumi Totaka (1967 - ), Perez Prado (1916 - 1989)
“Sinfonia Mambo n.5”

Astor Piazzolla (1921 - 1992)
“Libertango”

Antonio Vivaldi (1678 - 1741)
“La Primavera”

Douglas Cuomo (1958 - )
“Sex and the city”

Giacomo Puccini (1858 - 1924)
“Nessun Dorma” - “Un bel dì vedremo”

John Williams (1932 - )
“Star Wars”

Ramin Djawadi (1974 - )
“Game of Thrones”

* * *

“Étude FATAstique” – Creazioni fantastiche del Quartetto F.A.T.A.
Entusiaste delle musica, convinte delle loro potenzialità, disposte a mettersi in gioco esponendosi anche nelle proprie fragilità ma pervase da una prorompente voglia di divertimento visionario, le componenti del Quartetto F.A.T.A. si sono lasciate guidare dall’originale regia di Giorgio Degasperi, artista dalle molteplici esperienze, per dar vita ad una performance che, oltre alla musica, propone una drammaturgia dai tratti comico-poetici.
Così nelle creazioni fantastiche del Quartetto F.A.T.A., i brani di compositori del calibro di De Rossi Re, Sakamoto, Strauss, Yagisawa e Puccini, arricchiti da bizzarre e imprevedibili azioni sceniche, la fanno da padroni, includendo il teatro nella musica e non viceversa. Ne risulta uno spettacolo che si può fruire almeno in tre modi: solo ascoltando, alla stregua di un qualsiasi concerto; oppure solo guardando, in forma di una pantomima; e infine come una piéce musical-teatrale a tutto tondo.
Un invito, insomma, con una suggestione visionaria, per accompagnare le persone nello spazio del ‘sentire’, splendidamente espresso in tedesco col termine fühlen (percepire con il cuore attraverso i sentimenti). Questi sono principalmente i moti che hanno guidato, attraverso un percorso intenso, le quattro flautiste nelle loro creazioni: un “lasciarsi andare” consapevole e una sperimentazione – interiore, corporea, affettiva – che hanno arricchito innanzitutto la qualità musicale delle performance e, in secondo luogo, incrementato la dimensione emotiva e drammaturgica delle componenti del gruppo.
Per questo, Alessandra, Elisa, Lucia e Marta desiderano rivolgersi al pubblico certe del suo bisogno di curiosità, meraviglia e poesia.

 



 

Quartetto F.A.T.A.

Il Quartetto F.A.T.A. (Fuoco-Acqua-Terra-Aria) è un quartetto di flauti che svolge un’attività caratterizzata da un forte eclettismo fatto di repertori trasversali con una predilezione per la musica colta contemporanea, per gli autori moderni giapponesi, per il pop, il jazz, ma anche per i grandi classici fino a proporre una vasta scelta di musiche crossover in arrangiamenti inediti.
L’energia che caratterizza ogni esibizione riflette le differenti personalità delle componenti per dare vita ad una fusione armonica ed emotiva: vitalità, spiritualità, tenacia e leggerezza, che proprio come i quattro elementi della natura, interagiscono in un equilibrio dinamico e mutevole attraverso la performance musicale.
A soli tre anni dal debutto ufficiale, il Quartetto F.A.T.A. vanta, così, una ricca, variegata e singolare attività concertistica con partecipazioni a festival nazionali e internazionali; numerosi sono i progetti con compositori contemporanei che hanno già dedicato e scritto alcuni brani per il gruppo.

Di loro si dice tra gli altri:

Suonate benissimo e nei pezzi davvero impegnativi siete tecnicamente molto brave e insieme. Il vostro bel senso del ritmo mi ha davvero sorpreso!
Peter Wirweitzki (Membro della “Rundfunk Orchester” di Francoforte)

Fantastiche interpreti e creatrici visionarie di progetti stregoneschi meravigliosi. Consiglio una visita sulla loro pagina web: https://quartettofata.wordpress.com
Fabrizio De Rossi Re (compositore e librettista)

Il Quartetto F.A.T.A., iniziativa artistica al femminile, nasce dal sodalizio tra Lucia Paccamiccio, Marta Montanari, Alessandra Petrini e Elisa Ercoli tutte brillantemente laureate in quelli che sono tra i conservatori più importanti d’Italia, sotto la guida di Maestri di fama internazionale. Le quattro musiciste hanno maturato vasta esperienza come soliste, in orchestre sinfoniche e in gruppi da camera; la loro carriera concertistica è arricchita da specifiche competenze nel campo della didattica e da stimolanti studi paralleli.